VEGETARIANI: un altro primato!

RICERCA: pubblicati i primi dati di un nuovo studio su 61.000 persone. (GUARDA IL VIDEO)

frutta e verduraI risultati di una vasta ricerca condotta in inghilterra dicono che chi segue una dieta vegetariana ha meno possibilità di ammalarsi di cancro rispetto a chi segue una dieta a base di carne ed altre proteine di origine animale. Non è la prima volta che un’affermazione di questo genere proviene dalla comunità scientifica internazionale: la novità, tuttavia, è che non c’era mai stato uno studio così ampio e prolungato nel tempo sulla questione. I risultati sono impressionanti: i vegetariani hanno il 45% di probabilità in meno di ammalarsi di cancro al sangue e un 12% in meno di ammalarsi di qualsiasi tipo di cancro, rispetto a coloro che fanno una dieta ricca di carne. Inoltre chi mangia latticini per più di 4 volte alla settimana è più soggetto a cancro dell’intestino e della prostata. Il rapporto pubblicato dal British Journal lo scorso luglio, co-autrice la Dott.ssa Naomi Allen, ricercatrice del Cancer Research della Oxford University, ha seguito lo stato di salute di 61mila persone nel corso di 12 anni. Lo studio fa parte di un progetto a lungo termine chiamato “European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition”(Epic), che andrà avanti ancora ad Oxford e in altri centri di ricerca, compresi alcuni in Italia come l’Istituto Nazionale dei Tumori, di Milano.

(fonte:Vita e Salute; Direzione Scientifica Franco Berrino, Istituto nazionale dei Tumori, di Milano)

Che dire? Come Wellness Coach tratto particolarmente l’alimentazione dei miei clienti in quanto parte fondamentale della salute. A parte rarissime occasioni annuali con amici mi considero un vegetariano e sento fortemente i benefici. Il problema non è, però, convincere la gente che essere vegetariani conviene (lo sa già) quanto fare capire che alimentarsi limitando la carne ed altri elementi considerati dannosi dal nostro corpo, non è una privazione e non va vista come tale. Il problema è esclusivamente mentale. Per questo le diete non funzionano. Intervenire con i metodi meno invasivi dell ‘HME (metodica da me utilizzata, vedi http://www.studiowellness.it/metodo/) permette a chiunque di liberarsi dei chili di troppo, mantenere il peso ideale e,soprattutto, allontanare il pericolo malattia senza dover mettere in atto la “forza di volontà”. Il metodo esiste e funziona… sta a te decidere cosa fare della tua salute e dei chili di troppo.

Dimenticavo: per coloro che sostengono che la dieta vegetariana non fornisce abbastanza nutrimento, ecco il video giusto per loro!

 

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    3 commenti su “VEGETARIANI: un altro primato!”