Trattamento Burn-out. Spegnere l’incendio prima che divampino le fiamme

Burn out

Troppo stress limita la nostra vita. Il burn-out va “spento”

Non è detto che il tuo si tratti di burn-out, ma staivivendo un periodo in cui gli impegni e i pensieri si accavallano al punto tale da non riuscire a svolgere nemmeno le attività di routine senza commettere errori? Periodo in cui insonnia, apatia, sintomi fisici “sparsi”, negativismo, sensazioni di fallimento, stanchezza cronica, sbalzi d’umore, ecc…ecc..?

In questo periodo l’ideale sarebbe farsi aiutare e delegare ad altri parte degli impegni, ma non sempre è possibile.

Si cerca di fare il possibile, l’impossibile e anche qualche miracolo. Spesso, tra l’altro, mancano le gratificazioni in tutto quello che facciamo, il che accelera il processo di “esaurimento”. Il “burn-out” sta bussando alla porta.

Il piede è sempre sull’acceleratore del nostro sistema nervoso autonomo. Il sistema presto si ribellerà.

Ci sono tanti piccoli accorgimenti da adottare, ma in quel momento chi è in pieno burn-out, non vede soluzioni e, soprattutto, non le accetta! Pensa che tutto dipenda da lui/lei e che non si possano allentare i ritmi.

Un primo passo è quello di rallentare, ritagliandosi qualche pausa nella giornata. Mettere queste pause in agenda come fossero impegni inderogabili come gli altri. Una sorta di “svuotare il vaso” prima che trabocchi. Tanto poi tornerai a riempirlo!

Alle volte durante dette pause, chi è in pieno burn-out, “vede la luce”! Si rende conto che “così non va” e si attiva a porre rimedio.

Se non si riesce da soli, meglio chiedere aiuto… perché la legge fisiologica vince su tutti gli impegni. La corda presto si romperà e ci si ammalerà.

Trattamento Burn-Out

Il mio aiuto in questi casi consiste nel trattamento specifico mirato, con tecniche cranio-sacrale biodinamico miste ad allentamento delle tensioni fisiche con manualità dolci.

I miglioramenti ci sono e si vedono fin da subito. I ritmi si addolciscono e si normalizzano, portando la persona verso l’allineamento alle onde cerebrali di tipo Alfa.

Chi viene da me per questo trattamento, spegne il cellulare prima di entrare nella stanza, lascia fuori tutti i pensieri “inutili al momento” e si lascia completamente andare ad un ora di rigenerazione.

1 ora di trattamento burn-out = diversi giorni di beneficio

Pian-piano che si eseguono trattamenti, in genere si diventa coscienti del problema da risolvere alla base. Si riescono a trovare le cause, le soluzioni e le risorse alle quali attingere per risolvere il problema.

Si dice “non esistono persone senza risorse, esistono stati d’animo tali da impedire di raggiungere le risorse”

Con questo trattamento si interviene al fine di riuscire a fare attingere alle risorse necessarie per risolvere i problemi che ci debilitano.