Dannate tossine!

… liberati da questa palla al piede!

pallaalpiedePer mantenere il corpo nel giusto equilibrio e fare un passo in avanti verso il raggiungimento del wellness olistico è fondamentale espellere dal corpo le tossine. Se per i metalli pesanti è indispensabile una precisa metodica, si può fare molto invece contro il problema dell’acidità tissutale. Questa deriva da diversi fattori quali : alimentazione scorretta (troppe proteine di origine animale), stress, farmaci,  fumo,  sport eccessivo.

Il sangue deve assolutamente mantenersi a Ph basico(tra 7,38 e 7,42). Un acidosi ematica produrrebbe un enorme danno alla salute, per questo l’organismo sposta le molecole acide dal sangue ai tessuti. Queste tossine si accumulano nel tessuto connettivo che costituisce circa il 20% del nostro peso. Il tessuto connettivo avvolge ogni cellula, ogni organo, ogni apparato nutrendolo, fissandolo, proteggendolo e assorbendo ogni tossina prodotta.

Per tamponare questa acidità tissutale il corpo prende sostanze basiche come il calcio e il magnesio rimuovendolo dalle ossa, dai capelli, dalle unghie, dal cuoio capelluto, dai vasi sanguigni, dalla pelle, dalle cartilagini, dai tendini e dal sangue; ma ciò, come si potrà facilmente immaginare, provoca però effetti negativi in tutti i tessuti.

Occorre porre un rimedio prima di cadere nel vortice del malessere.

Il primo consiglio che mi sento di dare è assumere il più possibile alimenti basici ricchi di Sali minerali, facilmente reperibili nella frutta e nella verdura mangiandone 5 porzioni al giorno. Ricordo che frutta e verdura fanno parte dei carboidrati quindi sfamiamoci per lo più con questi alimenti ed integriamo con meno proteine possibilmente di origine vegetale o pesce. Ricordatevi di eliminare o comunque diminuire drasticamente l’uso del sale.

Variare l’alimentazione è il rimedio principale ma non l’unico: i reni sono gli organi che per primi ci depurano, aiutiamoli bevendo anche molta acqua durante il giorno possibilmente lontano dai pasti. Quanta acqua giornaliera? 1 litro ogni 35 kg di peso corporeo! (una persona di 70kg dovrà quindi berne 2 litri al giorno!)

La respirazione è importante per l’eliminazione delle scorie! Dirai: “credi che io non respiri?” … ecco il giusto modo per ossigenare e depurare il corpo con la respirazione: prima di tutto respira usando il diaframma (quando inspiri si gonfia l’addome!). Ecco le fasi giuste della respirazione: inspirate per 3 secondi, trattenete per 9 secondi ed espirate per 6 secondi! Darete così il tempo al sangue di caricarsi maggiormente di ossigeno ed espellere molte più tossine.

Una buona sauna a settimana (per chi non soffre di pressione bassa) è un altro ottimo aiuto… ma non per questo devi rimanerci dentro 1 ora!!!! Fatti una doccia tiepida prima di entrare, la prima seduta falla di 5-8 minuti, poi esci e fatti una bella doccia fresca, bevi 2 bicchieroni d’acqua e rilassati per un quarto d’ora; rientra in sauna per 10-12 minuti e poi un’altra doccia fresca, 2 bicchieroni d’acqua e altri 15 minuti di relax. Volendo ripeti per un’ ultima volta il secondo giro!

Dormi molte ore alla notte! È soprattutto nel sonno che il corpo si depura;  se preceduto da un momento di training autogeno è ancora meglio perché si predispone l’organismo a lavorare meglio (vedi il mio post sul rilassamento)

I danni conseguenti all’acidità tissutale variano da problemi digestivi, aumento della frequenza cardiaca, tendenza all’iperglicemia, carie ed osteoporosi, crampi, emicranie, ipercolesterolemia, tendiniti, ed altro ancora.

Alcuni segni per capire se abbiamo accumulato scorie:diminuzione della crescita dei capelli,pelle rugosa e opaca,gengive sanguinanti, unghie deformate, mani e piedi freddi,borse sotto agli occhi, ritenzione idrica, edemi e macchie sulla pelle, spossatezza ed indolenza, stanchezza mattutina, digestione lenta, stitichezza, addome gonfio, cellulite… possono bastare!

Liberarsi dalle tossine ci fa vivere in uno stato energico decisamente superiore riducendo anche le manifestazioni dolorose, ma è utile sapere che vi saranno alcuni effetti collaterali transitori nel momento della depurazione quali: stanchezza,freddo,cefalea,pruriti,alitosi,diarrea,irritabilità e gonfiore… non fatevi spaventare, andate avanti.. la ricompensa sarà notevolmente vantaggiosa!

Personalmente seguo quanto scritto in questo articolo, mi sento molto energico e non è un caso che pur facendo sport non abbia mai sofferto di dolori all’apparato muscolo-scheletrico, o cefalee o altro. Anche la depurazione è parte fondamentale nel lavoro del wellness coach.

(articolo liberamente ispirato dal libro “le 100 regole del benessere” di Fabrizio Duranti, edito da Sperling&Kupfer)

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *